Un training Informale per condividere buone pratiche di comunicazione nonviolenta e costruzione di nuovi spazi educativi nel sistema di accoglienza, educazione e vulnerabilità sociali: 2 sabati con Hayat Onlus per conoscere come intervenire in modo pratico ed efficace quando ci troviamo di fronte a vulnerabilità sociali e psicologiche, dovute a esperienze traumatiche di migrazione, difficoltà derivanti dalla stanchezza psicofisica causata dalla mancanza di strumenti socio-educativi validi. L’intervento nel contesto sociale come operatore e come educatore richiede elevate capacità di resistenza, adattamento, forza creativa e competenze professionali.

Programma:

Sabato 22 giugno 2019

  • 9:00 AM – 9:15 AM Registrazione
  • 9:15 AM – 9:30 AM Introduzione
  • 9:30 AM – 11:30 AM MODULO I – Migrazioni e Supporto  Relatori: Diego Manduri Vittoria Castagner
  • 11:45 AM – 1:30 PM MODULO II – Come orientarsi a seguito dell’approvazione della L.132/2018 (Legge Salvini) e l’esperienza positiva dell’accoglienza in famiglia di Refugees Welcome Italia onlus    Relatrici: Antonella Buzzi e Maria Cristina Visioli
  • 2:30 PM – 4:30 PM MODULO III – Bisogni fondamentali e sicurezza umana Relatrice: Giulia Zanetti
  • 4:45 PM – 6:45 PM MODULO IV – Non-violenza e Comunicazione Relatrici: Giulia Zanetti e Simona Schettino

Sabato 29 giugno 2019

  • 9:00 AM – 9:15 AM Registrazione
  • 9:15 AM – 11:15 AM MODULO V – Mindfulness Relatrice: Ilaria Emiliani
  • 11:30 AM – 1:30 PM MODULO VI – Mediazione Culturale Relatrici: Emanuela Pergolizzi e Claudia Selmi
  • 2:30 PM – 4:30 PM MODULO VII – Trasformazione del conflitto Relatrice: Giulia Zanetti
  • 4:45 PM – 6:30 PM MODULO VIII – ArteTerapia Relatrice: Martina Mancini
  • 6:30 PM – 7:00 PM Commento di chiusura
  • 7:00 PM – 8:00 PM Aperitivo

Il training Accade è aperto a tutti e ha un costo complessivo di 70 euro per entrambe le giornate e di 40 euro per la giornata singola.

L’intero importo raccolto dalle quote di partecipazione andrà a cofinanziare il progetto ACCADE, e nello specifico coprirà i costi dell’allestimento di un percorso fotografico dei lavori prodotti dai partecipanti ai laboratori.

E’ possibile iscriversi entro il 16 giugno compilando questo form

Per info e domande: educazione@haytonlus.org o 3332036687 – Giulia

Relatori:

Emiliani Ilaria

In seguito ad una formazione universitaria in campo psicologico, hoconseguito il Diploma di Specializzazione presso la ScuolaPsicoterapia Analitica AION. Offro la mia collaborazione ad Associazioni del territorio Bolognese nell’organizzazione di percorsi di cura diretti alle problematiche legate a stress, ansia ed autostima. Per fare ciò mi avvalgo di un approccio psicodinamico, influenzato dalle teorie di C.G. Jung, e dell’utilizzo di tecniche di rilassamento e gestione dello stress. Con il medesimo approccio conduco colloqui di sostegno psicologico e percorsi psicoterapeutici. Sito web: www.ilariaemiliani.com

Martina Mancini

Conseguita la laurea in Storia Cultura e Civiltà Orientali nel 2008, all’università di Bologna, ho deciso di trasferirmi all’estero per approfondire la mia formazione. Negli Stati Uniti, dove ho vissuto due anni, mi sono formata in educazione libertaria e Outdoor education, dopodiché ho lavorato come educatrice in un progetto di co-housing per adulti diversamente abili. Successivamente mi sono trasferita in Spagna dove ho frequentato un Master triennale in Arte Terapia e ho creato e sviluppato un progetto educativo libertario per bambini/e fra 0 e 6 anni, svolgendo il ruolo di educatrice e responsabile del programma didattico. Attualmente vivo in Italia, Bologna, dove lavoro come educatrice nel progetto di educazione libertaria “I Saltafossi” e collaboro con diverse associazioni come Arte Terapista. 

Vittoria Castagner

Vice Presidente di Approdi

PSICOLOGA CLINICA (iscrizione all’Albo dell’Emilia-Romagna n.8057) Istruttrice di Mindfulness-based Stress Reduction (MBSR) e psicoterapeuta in formazione a indirizzo cognitivo-costruttivista ed evolutivo. Laureata in filosofia e psicologia, ha collaborato con il Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie dell’Università di Bologna svolgendo attività clinica e di ricerca presso l’unità di diagnosi e terapia dei disturbi d’ansia e dell’umore. In particolare, ha partecipato a progetti di ricerca sulla valutazione di efficacia dei protocolli basati sulla mindfulness in ambito psichiatrico, e a livello clinico si è occupata del trattamento del disagio psicologico legato a problematiche d’ansia e depressive.

Diego Manduri

Presidente di Approdi 

PSICOLOGO – PSICOTERAPEUTA Dopo la specializzazione in psicoterapia sistemico relazionale approfondisce la formazione nella diagnosi e cura dei disturbi post traumatici con un master presso Associazione di Ricerca in Psicoterapia di Milano. Approfondisce lo studio e l’uso degli strumenti non verbali in terapia, l’uso delle immagini e del corpo. Apprende in corsi specifici l’uso delle tecniche EMDR (eye movement desensitization and reprocessing) e NET (terapia dell’esposizione narrativa). Si dedica allo studio e alla pratica clinica interculturale ideando e sperimentando l’uso delle immagini nell’incontro con pazienti provenienti da culture diverse. Il lavoro denominato “approdi: la narrazione della migrazione per immagini” è stato presentato alla European Society of Traumatic Stress XIII Confernce nel giugno 2013 ed al 8th European Family Therapy Association Conference di Istanbul a ottobre 2013. Ha svolto due supervisioni didattichecon il prof. Rodoldo de Bernart e la dott.ssa Catia Giacometti, è didatta AITF (associazione di istituti di terapia familiare)

Giulia Zanetti

Responsabile Educazione e Sviluppo Hayat Onlus 

Laureata in Cooperazione Internazionale tra Ravenna e Amman, collabora con alcune ONG e istituzioni italiane e internazionali, tra cui Intersos, University of Jordan, Amman Center for Human Rights Studies. Appassionata di letteratura arabo-francofona prende una seconda laurea in Scienze per la Mediazione Linguistica e combina la cooperazione con la traduzione. Fa ricerca sull’impatto dei progetti di educazione non-formale e informale e lo sviluppo dell’approccio della Human Security ed è docente di un corso integrato di “Relazioni Internazionali” presso l’UNICUSP di Misano Adriatico, aula in remote dell’Università Link di Roma. Sostiene l’attivismo all’interno della ricerca accademica, studia e lavora la materia della trasformazione dei conflitti.

Emanuela Pergolizzi

Vice Presidente di Hayat Onlus

Trascorre gran parte della vita tra l’Italia e la Turchia. Dopo una laurea in Relazioni Internazionali a Bologna e una specialistica a Sciences Po Grenoble lavora nell’ambito della ricerca  collaborando con l’Istituto Affari Internazionali di Roma e il Global Political Trends Center di Istanbul. Nel 2015 vince una borsa presso la SOAS di Londra dove studia Antropologia Sociale, Storia Contemporanea e Traduzione concludendo il Master Near and Middle Eastern Studies. Dopo la specialistica lavora come traduttrice e Mediatrice linguistico-culturale prima a Londra e poi in Italia, dove ora si occupa anche di progetti nell’ambito dell’educazione interculturale e dell’integrazione. 

Claudia Selmi

Consegue un diploma in “Copywriting – Comunicazione” e una laurea in “Lingue e Culture Straniere” con la tesi “Riconoscersi stranieri” dedicata allo scrittore franco-egiziano E. Jabès. Pubblica il romanzo per ragazzi “Educazione allo shopping”. Lavora per una decina d’anni nell’ambito della cultura underground digitale, musicale, dell’illustrazione e del fumetto a Milano e Parigi. Dal 2017 si forma presso la scuola sperimentale di italiano “Asnada”, consegue una formazione antropo-psico-pedagogica e ottiene il certificato per insegnare la lingua italiana agli stranieri. Si dedica quindi all’alfabetizzazione attiva attraverso pratiche di apprendimento significativo che mettono al centro la persona, e di convivenza pacifica, integrando strumenti della psicogrammatica montessoriana, gestualità e corpo, narrazione ed espressione… A Bologna collabora con diverse scuole di lingua per migranti attraverso il progetto “La Bussola di Nara”, in particolar modo con allievi analfabeti, e con Hayat opera in laboratori di educazione non formale.

Antonella Buzzi

Avvocata

Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza all’Università di Bologna nel 2010; successivamente, nel 2014, dopo aver svolto la pratica forense e un tirocinio presso il Tribunale di Bologna, ha ottenuto l’abilitazione all’esercizio della professione di avvocato. Da diversi anni si occupa di diritto dell’immigrazione e di protezione internazionale; in particolare, dal 2015, lavora come consulente legale in progetti di accoglienza per minori stranieri non accompagnati sul territorio di Bologna. Di seguito alcuni suoi contributi su siti di approfondimento giuridico: 

  • Ma cosa prevede davvero il “decreto Salvini” sull’iscrizione anagrafica dei richiedenti asilo? (LaCostituzione.info, 6.01.2019); 
  • Si nasce “soli”? Cosa dice il disegno di legge sulla cittadinanza (Pillole ricostituenti, 20.06.2017); 
  • Richiedenti asilo senza appello (Pillole ricostituenti, 12.06.2017).

Maria Cristina Visioli
Segreteria nazionale Refugees Welcome Italia onlus – Referente Gruppo di iniziativa territoriale di Bologna


Mediatrice interculturale con qualifica riconosciuta dalla regione Emilia Romagna, interprete e traduttrice, da sempre interessata a conoscere altri paesi e popoli, inizialmente si dedica al turismo culturale per approdare poi al no profit negli ultimi 11 anni. Dopo una lunga esperienza in una ONG che realizza progetti sanitari in Sud America ed un anno in uno sportello stranieri in cui si occupa di qualunque pratica inerente alla regolarità di soggiorno, ricongiungimenti, cittadinanze, ricerca lavoro e alloggio, inizia tra anni fa a collaborare con RWI sin dalla fondazione nel dicembre 2015, innanzitutto come famiglia accogliente, esperienza iniziata ancor prima in autonomia nel 2013. Nella collaborazione con RWI mette quindi sia le competenze professionali che, in grande misura, l’esperienza diretta di ciò che vuol dire aprire la porta di casa a un rifugiato.