fbpx

CIRENAICA FEM | Femminile – Educante – Meticcia

Cirenaica Fem si rivolge alle donne in condizioni di fragilità (non occupate, in cassa integrazione, in maternità) e ai giovani appartenenti alla comunità migrante o con background migratorio residenti nel rione Cirenaica di Bologna, per sostenere il loro percorso di autonomia e coesione sociale.

Valorizzando la storie e il tessuto sociale multiculturale del quartiere (in particolare del rione Cirenaica), Cirenaica Fem intende incoraggiare l’aggregazione, potenziare la socializzazione e l’inclusione della cittadinanza grazie ad attività laboratoriali ed eventi culturali; consolidare e supportare forme esistenti di coesione sociale tra comunità migrante e comunità accogliente nel quartiere e sull’intero territorio di Bologna; favorire la piena inclusione sociale delle persone di provenienza diverse, rendendo protagoniste le nuove generazioni italiane e disseminando una cultura antidiscriminatoria; promuovere l’educazione alla parità di genere.

Consolidare e supportare forme esistenti di coesione sociale tra comunità migrante e comunità accogliente nel quartiere e sull’intero territorio di Bologna

Più specificamente, le attività realizzate dai diversi partner del progetto sono ispirate ai principi della rigenerazione urbana, del riuso e del riciclo creativo. Da una parte, tali attività si propongono di costruire una collaborazione multiculturale attiva tra gli studenti universitari e le famiglie residenti nel rione. Dall’altra, di promuovere i luoghi informali di produzione culturale dal basso, anche creando nuovi spazi per la produzione creativa, lo sviluppo delle capacità e della progettualità artistica dei giovani

In questo contesto, Hayat insieme all’Orchestra Senzaspine si sta dedicando alla rigenerazione di uno stabile in via Libia 21 per trasformarlo in una sede condivisa, in un luogo di aggregazione e in un nuovo spazio di comunità. Al suo interno verranno realizzati dei percorsi di educazione alla lettura e alla musica per i bambini, gli adolescenti e le donne del rione, coinvolte anche grazie alla collaborazione con l’associazione Cadiai (la cui sede è adiacente a quella di Hayat). 

Le altre attività realizzate nell’ambito di Cirenaica Fem includeranno un corso di alfabetizzazione digitale e di italiano, piccoli eventi culturali, momenti di convivialità e socialità interculturali per lo scambio di tradizioni religiose, culinarie e letterarie.

Il progetto è nato dalla collaborazione tra AICS Bologna, Hayat Onlus, Ageop Ricerca, Centro Studi Nami APS, Rochi Giò Cuori di Periferia, Culture di Confine, Orchestra Senzaspine, Cadiai, all’interno del bando per il bilancio partecipativo del Quartiere San Donato San Vitale.

Alla base del progetto c’è la volontà di creare un welfare generativo di prossimità che coinvolga in maniera sinergica Ente pubblico, Terzo Settore, famiglie di diverse nazionalità e giovani, mediante lo sviluppo della creatività e l’impegno in attività che perseguono degli interessi collettivi.

Nuovi spazi per la produzione creativa, lo sviluppo delle capacità e della progettualità artistica dei giovani.

IN COLLABORAZIONE CON