fbpx

Gruppo di Lettura - letteratura turca contemporanea

Un gruppo di lettura online realizzato in collaborazione con il Centro Amilcar Cabral e rivolto a chi vuole conoscere, approfondire, confrontarsi con i romanzi, gli autori e le autrici della letteratura turca contemporanea.

Il gruppo di lettura online sulla letteratura turca contemporanea nasce nel giugno 2020 da un’idea di Hayat e del Centro Amilcar Cabral, per promuovere la lettura e diffondere la conoscenza della letteratura, della lingua e della cultura turca, anche durante i difficili mesi della pandemia. L’esperienza del GdL prosegue da allora, grazie a un gruppo di lettori e lettrici ormai affezionati e a persone sempre nuove che si avvicinano con curiosità e interesse, o per caso, alla storia e alla cultura della Turchia. 

Da una parte, discutere e approfondire il contesto contemporaneo turco senza pregiudizi o approssimazioni; dall’altro, favorire l’incontro e lo scambio tra i lettori italiani e i protagonisti del mondo letterario turco.

Rientrano in questo percorso anche la breve esperienza nel progetto Iroko, promosso da Atlantico Festival nell’ambito del Patto per la Lettura di Bologna.

E il coinvolgimento nel gruppo di lettura sulla letteratura araba contemporanea, realizzato dal Centro Amilcar Cabral

Il gdl sulla letteratura turca è il primo di diversi gruppi di lettura realizzati da Hayat con l’obiettivo di promuovere la lettura e contribuire alla costruzione di una comunità di lettori; sostenere le realtà indipendenti; favorire l’incontro e lo scambio tra persone con origini e culture diverse attraverso storie di elevato valore letterario; diffondere la conoscenza dei diversi linguaggi narrativi, nonché delle voci e delle letterature ancora marginali nel canone letterario occidentale. 

Qui trovi l’elenco completo dei romanzi discussi e consigliati!

La rassegna include un incontro del gruppo di lettura, la presentazione di due raccolte di poeti marocchini (insieme alla traduttrice), un concerto di musica mediterranea, uno spettacolo di burattini e un laboratorio di sartoria per famiglie.

Jacaranda è un percorso che rientra nell’ambito del progetto “Stand Up for Victims Rights: proposte culturali per il contrasto alle discriminazioni”. Realizzato da Cospe onlus insieme a Bangherang APS e al Comune di Castelnuovo Rangone, con il contributo di Regione Emilia-Romagna.

Favorire l’incontro e lo scambio tra persone con origini e culture diverse.

SVILUPPATO DA:

IN COLLABORAZIONE CON: